CategorieBullet Journal

Alla scoperta del Metodo Bullet Journal. Come iniziare ad utilizzarlo

Alla scoperta del Metodo Bullet Journal. Come iniziare ad utilizzarlo

Siete alla ricerca di un supporto emozionale ma anche pratico per mettere ordine nella vostra vita? Fate fatica a organizzare il lavoro, gli impegni familiari e il tempo libero? Volete individuare con una sola occhiata tutto quello che vi aspetta nella giornata/settimana/mese, ma anche a che punto siete con la dieta, oltre alle normali cose da fare nella vostra sfera quotidiana? Volete tenere traccia dei libri da leggere o che avete letto, i film da vedere o i posti da visitare? Bene, allora il Metodo Bullet Journal fa per voi!

Che cos'è il Metodo Bullet Journal?

Il Metodo Bullet Journal, potremmo tradurlo come Metodo dell’ “Agenda a punti”. Inventato da Ryder Carroll, è un semplice sistema per gestire i propri impegni della sfera quotidiana. A Carroll da bambino era stato diagnosticato un disturbo da deficit di attenzione e iperattività. Per questo iniziò a prendere nota dei suoi impegni su un semplice quaderno, per cercare di essere più produttivo, semplificandoli al massimo per non perdere di vista le cose importanti. Questo metodo, strutturato negli anni dall’esperienza di Carroll, è diventato tanto popolare in tutto il mondo che dal 2013 è diventato addirittura un libro (disponibile anche in italiano).

Vediamo come funziona il metodo Bullet Journal

Il Metodo Bullet Journal è un modo per organizzarsi la vita, diciamo un diario, che si può costruire in base alle proprie necessità e che va a toccare ogni ambito della nostra vita e, perché no, strutturarla, spaziando dal lavoro alla vita privata, dal nostro tempo libero alle liste di ogni tipo, per essere più produttivi ed efficienti senza troppi sforzi. Il tutto predisposto e comprensibile con una semplice occhiata.

Come iniziare? Un quaderno, un righello qualche evidenziatore e qualche pennarello colorato

Come funziona il metodo Bullet Journal

In commercio esistono diversi tipi di Bullet Journal, “agende” già predisposte e strutturate in liste e impegni da compilare; ma se vi sentite ispirati, se siete creativi e volete costruire voi un Bullet Journal personalizzato a vostra immagine, potete optare per un semplice quaderno a puntini che andrete a personalizzare con la vostra creatività. Di seguito un esempio:

Notebook a5 a puntini in carta riciclata - Kono Books

Nel Bullet Journal potrete:

  • Definire le normali attività quotidiane
  • Tenere traccia dell'attività fisica e delle ore di sonno
  • Annottare una lista dei desideri
  • Focalizzarsi su obiettivi importanti
  • Seguire e mantenere un programma di dieta
  • Monitorare i tuoi progressi su obiettivi e successsi
  • e tanto altro ancora

Qualche consiglio pratico da konobooks: unisci i puntini presenti nelle pagine per creare box e riquadri dove inserire diversi tipi di contenuto. Costruisci griglie, tabelle e suddividi le pagine in base alle tue esigenze e con diverse tematiche da monitorare quotidianamente. 

Quindi se avete esigenze particolari (per esempio se seguite una dieta e volete cimentarvi direttamente nella creazione fisica di un Bullet Journal con un quaderno che andrete a strutturare voi stessi) potrete aggiungere a tutti i giorni della settimana uno spazio per monitorare i vostri progressi, o semplicemente, alla fine della settimana, potrete inserire un piccolo riepilogo degli sforzi e dei successi; oppure ancora, mantenere degli spazi bianchi per eventuali altre idee che potrebbero venirvi in mente a Bullet Journal già iniziato.

Qual è la magia?

Il trucco sta nel fare mente locale dei nostri impegni, attribuendo precisamente le priorità; riflettere su quello che si deve fare e decidere se farlo, quando farlo, programmarlo per un altro giorno o cancellarlo.

Su internet ci sono intere pagine e siti dedicati al Bullet Journal, con diversi tutorial You Tube, che possono ispirare alla personalizzazione di un quaderno, per organizzarsi e concentrarsi su una cosa alla volta in base alla priorità stabilita (Se seguirete il nostro blog troverete periodicamente una rubrica dedicata).

Una volta definito l’elenco delle “cose da fare” si associa un simbolo ad ogni azione da compiere che può essere per esempio un asterisco per le cose urgenti, una V per le azioni svolte e portate a termine, una X per le cose da cancellare; in questo modo con un solo colpo d’occhio si avrà il quadro generale delle cose da fare e di quelle già fatte. Ogni fine mese non ti resterà che fare il punto della situazione e revisionare il tutto, riportando gli impegni da riprogrammare nel mese successivo.

È un sistema per mettere ordine partendo da zero in qualunque ambito della nostra vita. Libri, ricette, appuntamenti o viaggi o visite mediche, un mix tra un’agenda e un diario di riflessioni, con tutte le cose da fare suddivise per giorno, settimana o mese. Con obiettivi e appuntamenti per tenere traccia delle proprie abitudini ma anche per prendere nota e magari acquisire maggiore consapevolezza delle nostre emozioni, delle cose da cambiare nella nostra vita per stare meglio o più semplicemente per affrontarle con cognizione.

Alla parte degli impegni quotidiani si può infatti affiancare una parte più intima, con pensieri o frasi che ci hanno colpito o da cui trarre ispirazione, le cose positive che ci sono successe nel periodo e per cui ringraziare, le cose negative che possono essere usate comunque per migliorarci, insomma uno strumento a tutto tondo per focalizzare e trarre il meglio dai nostri impegni e da noi stessi, per affrontare il quotidiano e gestirlo con meno ansie.

In conclusione

Il metodo Bullet Journal è un metodo semplice, economico e molto efficace per cercare di organizzarsi e mantenere il controllo sulla nostra vita, tenendo traccia degli impegni, dei progressi e delle nostre emozioni, adatto per la scuola o il lavoro, aiuta a strutturare la nostra vita quotidiana rendendo impossibile dimenticare qualche cosa…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Add to cart