CategorieTo Do List

Come organizzare i tuoi viaggi in tranquillità grazie alla To Do List

Consigli per organizzare il tuo viaggio

L’estate per molti di noi significa tempo di vacanze. Prima di intraprendere qualunque viaggio siamo tutti preda di sensazioni contrastanti.

Da una parte, naturalmente, siamo vittime di sentimenti positivi: voglia di partire; necessità di rilassarsi; curiosità verso un luogo nuovo da scoprire o riscoprire qualora vi fossimo già stati; desiderio di avventura e speranza di scrivere ricordi memorabili sul diario della nostra vita.

Dall’altra parte, però, subiamo anche qualche ansia, angoscia e preoccupazione. Andrà tutto bene? Ci saranno problemi durante il viaggio? Avrò preso tutto o mi sarò scordato qualcosa di importante? L’ansia pre-partenza è una scomoda cliente e in casi particolarmente gravi può persino rovinarci la prima parte della vacanza.

Come organizzare i tuoi viaggi in tranquillità grazie alla To Do List

Tutto sotto controllo con una To Do List

Il viaggio, la vacanza, dobbiamo invece godercela fin dai primi momenti. Per riuscirci è importante tenere tutto – o meglio, quasi tutto – sotto controllo. Naturalmente, un conto è dirlo, o scriverlo come in questo caso, e un altro è farlo. Dobbiamo fare in modo di riuscire a pensare per tempo a tutto ciò che ci occorrerà prima, durante e dopo il viaggio.

Non vergogniamoci se non riusciamo soltanto tramite la nostra mente. In casi come questo, una grande mano ce la può dare una To Do List.

La lista per il viaggio

Una To Do List, come abbiamo già spiegato in altri articoli, non è altro che una lista di azioni dove ci appuntiamo quel che dobbiamo fare (dall’inglese to do, appunto). Se prendiamo l’abitudine di compilarla con adeguato anticipo rispetto al giorno della partenza, possiamo davvero finire per non dimenticare più nulla.

Spesso capita che in un momento nel quale ci stiamo dedicando a tutt’altro ci venga in mente che dobbiamo ricordarci di portare quel vestito in vacanza, di rifare la carta d’identità – o il passaporto – poiché stanno scadendo o che la banca ci ha consigliato un tasso di cambio proprio conveniente per la valuta del Paese che andremo a visitare. È dunque davvero importante avere una lista da poter aggiornare in qualunque momento, sempre con noi.

La To Do List può essere digitale – vi sono diverse applicazioni che ci consentono di tenerne una a portata di smartphone, le quali possono essere native nel sistema operativo o scaricabili dallo store. Una app molto usata e diffusa è Trello, semplice da usare e con diverse funzioni che la rendono molto agile, sia se vi si acceda da computer sia se si preferisca il cellulare.

Per chi invece ama ancora carta e penna come noi e vuole affidarsi soltanto del caro e vecchio analogico, si può tranquillamente tenere una To Do List su uno spazioso quaderno o un pratico taccuino tascabile. Quel che conta è avere la lista sempre con noi, qualora dovessimo aggiornarla improvvisamente, in seguito a un flash mentale.

Scopri i nostri Block Notes Flash List in carta riciclata. Perfetti per le tue To Do List.

shop

Comporre una To Do List

Questo paragrafo vuole essere soltanto una cornice, uno scheletro; in fin dei conti la To Do List di viaggio – esattamente come le altre liste di cose da fare – è estremamente personale. Ognuno di noi ha esigenze specifiche, personali, di cui tenere conto quando si prepara a viaggiare; non possiamo ricondurre ogni esperienza di viaggio alla stessa preparazione.

La To Do List è, per definizione, assolutamente individuale. A seconda della destinazione, della lunghezza e della tipologia di soggiorno tutto varia. Vediamo però quali siano quelle cose che vanno sempre fatte, prima di qualunque viaggio.

Al momento della partenza dobbiamo accertarci di essere in regola con: documenti, vaccinazioni, informazioni per l’arrivo e – ovviamente – valigia. È il caso poi di considerare di aggiungere a questa lista anche la voce assicurazione. In numerosi casi, infatti, essa ha salvato dei viaggi e talvolta la vita, nel senso letterale della parola – pensiamo ad esempio a quei Paesi nei quali la sanità è altamente privatizzata e il turista necessiti di cure rapide o addirittura immediate: senza assicurazione si rischia un vero e proprio salasso che, in alcuni casi, può spingere persino a rifiutare le cure.

Naturalmente, quella dell’assicurazione è una scelta facoltativa, dunque lasciamo al viaggiatore la discrezione di inserirla o meno nella sua personale To Do List.

 

To Do List per l'organizzazione del viaggio

Attenti ai documenti

Passaporto e documenti di riconoscimento, check-in del volo, eventuale visto e – se vogliamo stare sicuri – anche qualche fotocopia. Senza documenti validi e in regola il nostro viaggio avrà vita breve, sempre che riesca ad iniziare. Prestiamo massima attenzione a quali documenti siano richiesti per entrare nel Paese di destinazione.

Vaccinazioni: quali dobbiamo fare?

In un momento storico come quello che stiamo vivendo, neppure serve sottolineare l’importanza di vaccinarsi, dunque non lo faremo. Per sapere quali ci occorrano in vista del viaggio frequentiamo il sito viaggiaresicuri.it; lì troveremo quelle obbligatorie e quelle, ben più numerose, consigliate o suggerite in base alla destinazione prescelta.

Informazioni per l’arrivo: cosa devi sapere

Nel mondo smart in cui viviamo, siamo portati a sottovalutare questo aspetto, in quanto contiamo di avere ogni risposta a portata di smartphone. Spesso è così ma in un Paese estero potremmo ragionevolmente avere difficoltà di connessione.

Organizziamoci dunque tenendo presente che potrebbero esseri problemi e consideriamo di acquistare una sim locale – informandoci per tempo su costi, tempi e modi di attivazione oltre che su dove sia possibile trovarne in vendita – oppure affidiamoci a carta e penna, appuntandoci quel di cui abbiamo bisogno su un taccuino oppure un quadernino che ci accompagni nel corso del viaggio.

Occhio alla valigia

Qui è dove spesso casca l’asino. È sempre un’impresa non dimenticare nulla – tanto quando si parte da casa quanto quando si riparte per rientrare – dedichiamo dunque molta attenzione alla To Do List quando si tratta della valigia. Potrebbe essere il caso di dedicare una lista unica solo a essa. Di quante maglie e pantaloni ho bisogno? Quali modelli di scarpe? Ho preso il caricatore? Spazzolino e dentifricio? Ho cambi a sufficienza? E il k-way?

In tema di valigia, saper utilizzare al meglio una To Do List è un grande aiuto, potremmo definirlo incommensurabile. Ve ne accorgerete.

Itinerario di viaggio

Se avete uno spirito avventuroso e vi piace organizzare il viaggio in autonomia (senza un’agenzia viaggi che vi supporti), una To Do List è utile anche per progettare il vostro itinerario di viaggio.

Avere una lista che ti ricordi dei luoghi, ristoranti, musei e attrazioni interessanti che assolutamente non devi perderti. Puoi inserire anche gli orari di apertura e le distanze tra un punto e l’altro. Cosi da essere sicuri di organizzare al meglio le nostre giornate. 

In conclusione: abbiamo visto l’importanza delle To Do List come strumento per l’organizzazione del tuo viaggio. Questo non significa che precluderai quelle fantastiche esperienze non programmate o vivere il tuo viaggio all’avventura e alla ricerca di posti inesplorati. Piuttosto la tua lista ti permetterà di evitare che delle piccole dimenticanze possano rovinare il tuo viaggio.

Sperando che questo articolo ti sia stato utile per prendere qualche spunto per la tua lista, ti auguriamo una splendida esperienza di viaggio 🙂

A proposito di viaggi: leggi il bellissimo articolo della giornalista, esperta di viaggi e blogger Giorgia Fanari. Il suo blog “La valigia di Gio” può essere utile per il tuo viaggio.

quaderno sostenibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Add to cart